Categorie
Periodo 6 Tempo di reggenti e principi

La ricerca dei monarchi per il potere assoluto

Abbiamo tutti una brutta giornata. Ma un anno disastroso? Il 1672 è passato alla storia come un anno disastroso. Siamo stati attaccati da tutte le parti.

Nell'era dei reggenti e dei principi c'era molta guerra. I Paesi Bassi erano in guerra con gli spagnoli perché ritenevano che tutti gli olandesi dovesse essere cattolici. I principi olandesi volevano essere calvinisti. Volevano anche che tutti gli olandesi fossero calvinisti. Ma molti olandesi erano ancora cattolici e alcuni divennero rimostanti. I principi olandesi combatterono i Rimostranti e li imprigionarono. Quindi c'erano un sacco di combattimenti in quest'epoca a causa della religione.

La guerra con la Spagna fu vinta nel 1648. Ora la Repubblica dei Sette Paesi Bassi Era indipendente. Il principe Guglielmo d'Orange aveva fondato questa repubblica nel 1588. Condusse la ribellione contro gli spagnoli. Guglielmo d'Orange fu ucciso dai cattolici Balthazar Gerards durante questa rivolta. Il figlio di Willem, Maurits di Nassau, divenne il capo della rivolta. Maurits morì nel 1625. Suo fratello, Frederick Hendrik gli succedette come titolare e capitano generale.

Il detentore era il capo degli Stati Generali. Gli Stati Generali erano la più alta amministrazione della repubblica. Hanno preso le decisioni politiche. Frederik Hendrik morì nel 1647. La sua posizione di stadholder era ora soddisfatta da suo figlio Guglielmo II.

Guglielmo II ora voleva trasformare la repubblica in una monarchia. Ciò significava che il paese sarebbe stato governato da un re piuttosto che dagli Stati Generali. Guglielmo II voleva essere quel re. Non è diventato re. Ma aveva stabilito una dittatura militare. Ciò significava che il potere assoluto era con l'esercito. Guglielmo II morì di vaiolo nel 1650. Non aveva più di 24 anni e il suo primo figlio non era ancora nato. Guglielmo III, suo figlio, nacque otto giorni dopo la morte del padre.

Era in corso un periodo senza città. Il popolo era felice di essere liberato dalla dittatura. Ma la politica estera ha sofferto per l'assenza di un leader chiaro. L'Inghilterra voleva formare un paese insieme ai Paesi Bassi. I nobili olandesi non pensavano che questa fosse una buona idea. Questo portò alla prima guerra anglo-olandese nel 1652. Questa guerra durò 2 anni. La repubblica perse questa guerra e dovette accettare le condizioni inglesi per la pace. Ciò significava, tra le altre cose, che non erano più autorizzati a commerciare con l'Inghilterra.

Ci furono molte altre guerre con l'Inghilterra. Combatterono per la governance nei Paesi Bassi e per le colonie all'estero. Queste guerre sono state combattute principalmente in mare. Fu così che Michiel de Ruijter divenne una delle persone più importanti della storia olandese. Ha affondato molte navi inglesi.

I francesi attaccarono i Paesi Bassi nel 1672. Il re francese Luigi XIV era un sovrano assoluto e voleva allargare il suo territorio. L'Inghilterra lo sostenne nella sua lotta contro la repubblica. La Francia, tuttavia, era molto più forte per terra di quanto gli inglesi fossero in mare. Overijssel, Gelderland e Utrecht furono conquistati nel giro di 3 settimane. La repubblica non poteva finanziare questa guerra nel lungo periodo e dovette ritirarsi.

L'avanzata dei francesi in Olanda potrebbe essere evitata perché il proprietario willem III inondò l'area tra gli zuiderzee e i fiumi. Di conseguenza, la Repubblica sopravvisse all'attacco del 1672, l'anno che sarebbe diventato noto nella storia come un anno disastroso. Guglielmo III vide l'opportunità di stringere alleanze con Il Brandeburgo, la Spagna e l'imperatore tedesco. Ma fu solo nel 1678 che la pace di Nijmegen poteva essere conclusa.